Storia

E’ l’anno 954, quando Guido, conte di Ventimiglia, dovendo partire per la Spagna per prendere parte alle operazioni della Reconquista contro i Mori, dona all’abate del monastero benedettino di Sant’Onorato in Lerino la chiesa di San Michele in Ventimiglia con ampio territorio annesso e il paese di Seborga. Il documento originale consultabile presso lo Archivio di Stato di Torino è la prima prova dell’esistenza del feudo denominato Castrum Sepulchri.

BOLLA O NON BOLLA … NOI SIAMO IL TEMPIO

2021-06-06T01:50:01+02:006 Giugno 2021|Annunci, Archivio notizie, Cavalieri, Centro Studi Templari, Comunicati, Documenti, Ordine, Principato, Senza categoria, Storia|

Nella bolla Vox in Excelso del 22 marzo 1312 Papa [...]

Torna in cima